Alpe Piora

L’Alpe Piora con una superficie di 3'500 ettari, di cui oltre 1'000 destinati al pascolo produttivo, è il più vasto alpeggio del Cantone Ticino. L’erba che si trova sui pascoli è composta soprattutto da  foraggere aromatiche, quali la piantaggine alpina, il crepiede dorato, l’erba mutarina e le varie tipologie di trifoglio alpino. Durante i mesi estivi, da luglio a settembre, l’alpe ospita circa 500 bovini tra cui vitelli, manzette, manze e mucche da latte.

Da giugno 2005 sono in funzione il nuovo caseificio alpino con una caldaia da 4'000 litri di nuova generazione e la nuova cantina per la stagionatura di 3'500 forme del pregiato formaggio d’alpe Piora. La caldaia è riscaldata a vapore e raccoglie il prezioso latte munto dalle ca. 260 vacche in estivazione fornendo quotidianamente 64 forme di formaggio. La produzione annua raggiunge ca. 3'000 forme (23'000 kg).

Da qualche anno l'Alpe Piora ospita pure la cantina di affinamento del Prosciutto dell'Alpe Piora dell'azienda Rapelli. Il Prosciutto dell'Alpe Piora è un prosciutto crudo che deve il suo sapore all'affinamento a oltre 2000 metri di altezza. Massaggiato a mano e salato con sale marino dai mastri salumieri Ticinella, il prosciutto crudo si impreziosisce nelle cantine dell'Alpe Piora, dove il profumo dell'aria pura dell'alta montagna gli dona il suo aroma genuino e prelibato. Il Prosciutto dell'Alpe Piora viene servito al Canvetto Cadagno.